Alitosi: ecco come combatterlo

Alitosi

L’alito cattivo è un problema piuttosto comune. L’alitosi può essere generata da svariate cause alcune di origine generale, mentre altre di pertinenza odontoiatrica. E’ stato appurato da recenti ricerche che il 50% delle persone soffre di alitosi.

Ma quali sono le cause a scatenare tale problema?

La prima causa in assoluto dell’alitosi è una scarsa igiene orale. In pratica i residui di cibo tendono a depositarsi tra i denti e pertanto rimuoverli diventa difficile, soprattutto se non si ha l’abitudine di utilizzare il filo interdentale.

Anche la lingua deve essere ben pulita. Quindi quando ci si appresta a lavare i denti occorre spazzolare per bene anche il dorso della lingua in maniera tale da eliminare le macchie biancastre presenti sulla stessa.

Ma l’alitosi molto spesso può presentarsi anche a causa di alcune malattie, come ad esempio la gastrite, la cattiva digestione, un comune raffreddore, bronchiti, tosse grassa e via dicendo..

Tuttavia non sono da escludere le malattie sistemiche come le disfunzioni renali o il diabete. In questo caso i rimedi naturali possono essere eseguitoisoltanto dopo aver consultato il proprio medico di fiducia.

Detto questo ecco alcuni rimedi naturali davvero utili per combattere l’alitosi:

  • il primo intervento per combattere l’alito cattivo è sicuramente un’accurata igiene orale: spazzolare accuratamente i denti dopo ogni pasto e utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno

  • se non è possibile lavare i denti dopo ogni pasto, allora consiglio vivamente di sciacquare la bocca e masticare una chewing-gum, naturalmente senza zucchero

  • anche l’impiego di collutori possono migliorare la situazione. Basta fare gargarismi per almeno 30 secondi

  • limitare il consumo di alcuni cibi particolari come ad esempio la cipolla, l’aglio, i peperoni, le carni affumicate, le spezie, il caffè, la birra, e gli alcolici

  • evitare di fumare

  • favorire un’alimentazione a base di frutta e verdura

  • bere costantemente durante la giornata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *