Immatricolazioni auto, nel 2014 si torna a crescere

Secondo i dati ufficiali relativi al 2014, nel corso dell’ultimo anno il mercato auto italiano sarebbe cresciuto del 4,21%. Ad affermarlo è una nota del Ministero dei Trasporti, che riporta come le vendite siano state pari a 91.518 unità nel corso del solo mese di dicembre, con un incremento del 2,35% rispetto all’anno precedente, pur in rallentamento rispetto al + 4,9% riscontrato nel precedente mese di ottobre.

Positiva è l’opinione in merito del Centro Studi Promotor, secondo cui dopo ben sei anni di crisi continuativa, il 2014 avrebbe conseguito finalmente un segno più, con vetture immatricolate complessivamente pari a 1.359.616 unità, ancora inferiore del 45,5% rispetto a quanto riscontrato nel periodo ante-crisi, il 2007.

Per quanto concerne l’andamento dei singoli brand, il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha immatricolato nel 2014 377 mila auto, per lo 0,75% in più rispetto al 2013, e una quota di mercato tricolore del 27.7%

Per le statistiche dell’Anfia, il mese di dicembre avrebbe rappresentato il settimo rialzo mensile consecutivo, pur con volumi ancora bassi per il dodicesimo mese dell’anno. Secondo il presidente dell’associazione, Roberto Vavassori, la chiusura d’anno può dunque essere letta come un segnale di incoraggiamento, considerato che il settore da anni accusava – duramente – i colpi della crisi economica, e che per la sua stessa salvaguardia e per il suo stesso rilancio ha necessità di ripristinare livelli di mercato fisiologici per un Paese come l’Italia, pari a 1,8 milioni di unità all’anno.

Per l’Anfia, pertanto, per poter ripristinare livelli considerati fiosologici mancherebbero circa 450 mila unità da immatricolare, ogni anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *