Prestiti convenienti: come funzionano e come richiederli

La scelta di un prestito personale conveniente è sempre molto importante perchè permette di risparmiare sul costo che si andrà a sostenere per pagare le rate del piano di ammortamento.

Oggi sul web ci sono moltissime soluzioni per trovare finanziamenti vantaggiosi: si va dai prestiti tra privati ai prodotti messi in offerta da finanziarie e banche. Se vuoi trovare i migliori prestiti convenienti non puoi non sapere come funziona il credito e quali sono i criteri di valutazione di banche e finanziarie.

Come funziona un prestito personale conveniente

Il prestito personale è una forma di finanziamento che la banca o altro istituto finanziario, eroga al privato. Chi ottiene il prestito personale riceve una somma di denaro che dovrà poi restituire – tramite pagamento di rate – entro una determinata data. Insieme al capitale dovranno anche essere versati gli interessi (fissi o variabili) e alcuni costi/oneri indicati nel T.A.E.G. Sul mercato vi sono numerose tipologie di prestiti personali offerti da altrettante numerose banche ed istituti finanziari. Spesso è difficile capire quale sia il più conveniente. Difficile, certo, ma non impossibile. Basterà stare attenti ad alcuni elementi.

Per prima cosa è importante verificare quanto “pesa” la rata del prestito personale sul reddito mensile. Bisogna fare qualche conto per valutare se siamo in grado oppure no di saldare il debito. Infatti, uno dei requisiti per la concessione dl prestito è la “capacità di rimborso” che deve essere dimostrata esibendo la busta paga o la dichiarazione dei redditi.

Prestiti personali: le condizioni e il tasso

Prima di sottoscrivere qualunque richiesta di prestito, inoltre, vi consigliamo di valutare bene tutte le offerte e le condizioni praticate. La banca o l’ente finanziario, poi, hanno l’obbligo preciso di consegnare al cliente le “Informazioni europee di base sul credito al consumo” che contengono tutte le condizioni applicate dalla banca per l’erogazione del prestito.

Prima di sottoscrivere il contratto di prestito, dovete fare particolare attenzione al T.A.E.G. (tasso annuo effettivo globale): è un indicatore che consente al cliente di confrontare i costi di finanziamento di diverse proposte di prestito. Esso comprende sia gli interessi che i costi accessori. In ogni contratto di prestito, oltre al T.A.E.G. è indicato il TAN (Tasso annuo nominale) che ci aiuta a calcolare gli interessi applicati da quel finanziamento.

Prestate molta attenzione al T.A.E.G. che è l’unico in grado di fornire una valutazione completa e globale del costo del finanziamento che state per sottoscrivere. Solo in questo modo riuscirete a capire quale sia il prestito più conveniente per voi, comparando le diverse offerte.