Tabasco ecco dove utilizzarlo per esaltarne il sapore

In cucina c’è bisogno di tanta manualità, competenza, conoscenza della materia prima ma anche fantasia per poter giungere a dei piatti che veramente appagano anche i palati più sofisticati.

Un ruolo chiave lo giocano anche le salse, che sono di accompagnamento, certo, ma che possono donare al piatto quel tocco in più che lo rende unico.

Ce ne sono tante, che giocano sul grado di piccante, l’acidità o la dolcezza, ma una della più amate è senza dubbio il tabasco: voi lo conoscete e lo usate in cucina?

Il tabasco è una salsa piccantissima che si ottiene macerando i peperoncini di tipo “tabasco”, i Capsicum Frutescens. 

Nella ricetta più tradizionale, i peperoncini vengono raccolti a mano e il colore viene confrontato con quello di un apposito bastoncino rosso: se le bacche hanno stessa gradazione di colore del bastoncino vengono raccolte. I peperoncini vengono poi macinati e messi a macerare nel sale e poi fatti invecchiare per tre anni in botti di quercia.

La ricetta è stata brevettata nel 1870 e adesso è venduta in ogni supermercato del mondo, naturalmente anche nel nostro paese, dove sono sempre più i suoi estimatori.

In generale è ottimo il suo accompagnamento alla carne alla brace, ma può essere abbinata anche a insalate, ortaggi, minestre, uova, e a molte ricette tipiche della cucina messicana, come i burritos, i tacos, le fajitas.

Spettacolare abbinata alle alette di pollo fritte: un accoppiamento da leccarsi i baffi, o per meglio dire le dita!

foto@Flickr

Di Redazione

Redazione di llow.it portale informativo ricco di guide e consigli pratici per cercare di risolvere ogni tipo di problema, ma anche per piccole curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *