Cose assegno sociale

Dopo una vita intera di lavoro ci raggiunge l’agognata pensione, ma se nel corso della vita non si ha avuto modo di lavorare o comunque non si hanno abbastanza contributi?

L’Italia, essendo uno stato assistenziale, naturalmente si prende cura anche e soprattutto dei meno abbienti, prevedendo un apposito assegno sociale.

Di cosa si tratta?

L’assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, dedicata ai cittadini italiani e stranieri in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge. 

Dal 1° gennaio 1996, l’assegno sociale ha sostituito la pensione sociale.

Questo aiuto si rivolge ai soggetti che hanno almeno 67 anni di età, requisito comunque soggetto ad adeguamento alla speranza di vita, la residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni sul territorio nazionale e uno stato di bisogno economico.

L’importo dell’assegno per il 2020 è pari a 459,83 euro per 13 mensilità. Il limite di reddito è pari a 5.977,79 euro annui e 11.955,58 euro, se il soggetto è coniugato. Non è reversibile ai familiari superstiti ed è inesportabile, quindi non può essere erogato all’estero. 

Di Redazione

Redazione di llow.it portale informativo ricco di guide e consigli pratici per cercare di risolvere ogni tipo di problema, ma anche per piccole curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *