Perseverance fallisce la prima raccolta di rocce marziane

Il primo tentativo del rover marziano Perseverance di raccogliere campioni di roccia è fallito. Il venerdì della NASA si è concluso sulla base dei dati che il veicolo è stato inviato.

I dati inviatici dal rover indicano che nessuna roccia marziana è stata raccolta durante l’attività di raccolta iniziale“, scrive l’agenzia spaziale. Una foto scattata dal rover mostra che il tubo campione utilizzato è vuoto.

La raccolta dei campioni è un processo completamente automatico. Il rover su Marte preleva campioni utilizzando un trapano cavo. Secondo la NASA, il trapano funziona correttamente. Inoltre, l’agenzia spaziale dice che non c’è niente di sbagliato nel tubo del campione. La NASA sospetta che il sistema di raccolta di Perseverance stia reagendo ai campioni di roccia in modo diverso dal previsto.

“Uno dei passaggi da eseguire è misurare il volume del campione utilizzando una sonda. La sonda non ha rilevato alcuna resistenza e quella resistenza sarebbe presente se ci fosse un campione nel tubo”, afferma Jessica Samuels, una delle capi missione del progetto Perseverance.

l rover su Marte deve riempire venti provette di titanio; Perseverance ha esplorato il cratere Jezero dall’anno scorso, dove deve raccogliere campioni di roccia e polvere. Per questo, il rover ha a bordo 43 provette di titanio, venti delle quali devono essere riempite.

Il cratere, profondo 250 metri, era un lago 3,5 miliardi di anni fa. La possibilità di tracce di vita microbiologica su Marte, che la NASA sta cercando, sono maggiori lì.

foto@Wikimedia

Di Redazione

Redazione di llow.it portale informativo ricco di guide e consigli pratici per cercare di risolvere ogni tipo di problema, ma anche per piccole curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *